Festa di San Giovanni

La Festa di San Giovanni a Castelbuono (PA) è una tradizionale sagra durante la quale sono messe a bollire nelle quarare (grandi recipienti di rame), per le vie del paese, fave secche e patate che poi saranno offerte gratuitamente a tutti i passanti.

La degustazione gratuita di fave, patate bollite e vino viene allietata anche da giochi tradizionali, gruppi di animazione musicale itineranti. Un rito propiziatorio per l’avvenuto raccolto, di sapore pagano, ma ricco di fascino.

Tra fave appena scolate e fumanti, vino e musica di mandolini, chitarre e fisarmoniche, scorre una festa tra schiamazzi e tanto divertimento, fino a tarda notte.

Un tempo grande importanza rivestiva il rito del cumparatico e del cummaratico. Si può dire che era il vero fulcro della festa.
A Castelbuono esistono tre tipi di “cumpari” e sono quello di coppula o birritta (battesimo), quello d’aneddru (matrimonio) e ù cumpar i San Juvanni. È proprio quest’ultimo il vincolo più sacro che si potesse stringere, il più sentito, un vincolo che legava a vita e con una forza indissolubile. Tramite una formula si diveniva cumpari (tra uomini) o cummari (tra donne); praticamente era un presentare la propria amicizia, tramite San Giovanni, a Dio stesso. Una specie di Sacra unione.

Oggi la Pro Loco, con l’intento di rinverdire questa tradizionale usanza, fornisce ad ogni postazione delle pergamene che potranno essere compilate da coloro i quali manifestano la volontà di contrarre questo legame, tra una degustazione, un bicchiere di vino ed un ballo.

La manifestazione prevede, anche, la premiazione della migliore quarara secondo valutazioni predeterminate e relative all’allestimento, all’ospitalità, alla qualità e gusto dei prodotti offerti alla degustazione.
Il premio per il migliore allestimento consisterà in un’opera di pregio di ceramica artistica dipinta a mano offerta dall’azienda di ceramiche artistiche di Nino Parrucca.

fave_a

“Cena sotto le stelle” lunedì 1 agosto a conclusione del Festival DiVino

La decima edizione del Castelbuono Festival DiVino gemellato con il blues and wine  ha deciso di lasciare il segno. La serata-evento e conclusiva dei 5 giorni di festeggiamenti, che si terrà lunedì 1 agosto, il giornodopo la serata di degustazione di vini e prodotti gastronomici. Quest’anno l’organizzazione non si è limitata ad accogliere più di 150 cantine ma grazie alla neonata partnership con l’associazione Ristoratori di Castelbuono organizzeranno insieme la “Cena sotto le stelle” in collaborazione con il comune di Castelbuono, appuntamento che da 2 edizioni a questa parte fa parte dell’estate castelbuonese. La cena rappresenterà la conclusione perfetta della kermesse e così come consuetudine si terrà nella splendida cornice del centro storico di Castelbuono, l’intento sarà sempre lo stesso,promuovere e valorizzare il patrimonio eno-gastronomico del territorio castelbuonese e madonita.

La manifestazione, vedrà coinvolti i ristoratori e maestri pasticceri locali, al fine di far conoscere i piatti e le prelibatezze tipiche della cucina madonita, e a tal proposito l’elemento principe della serata di gala sarà il Tartufo di Castelbuono. Il tartufo, da sempre presente nelle nostre montagne, sta popolando le nostre tavole, e così com’è considerato da tutti i grandi chef e gourmand non può che essere il “re” della serata. Ad accompagnare le prelibatezze preparate dai nostri chef, non potrà mancare l’abbinamento di 5 vini, provenienti da 5 aziende differenti, questi verranno scelti al fine di esaltare i piatti e dargli il giusto valore aggiunto. Il vino sarà abbinato al cibo per meglio qualificarlo, per farlo apprezzare ed esercitare sul cibo una funzione di supporto liquido e riuscire a bilanciare certe sensazioni estreme che il cibo può avere.

Ma le sorprese non finiscono qui. L’organizzazione si è riservata di accogliere un ospite speciale, un commensale perfetto, ovvero il miglior sommelier del mondo della Worldwide Sommelier Association, Luca Martini. Cultore del vino ormai da molti anni, dal 2013 è il Miglior Sommelier del mondo per la World Sommelier Association, che raggruppa le associazioni di ventidue paesi. Il giovane sommelier dichiara: “Il mondo del vino è la mia passione da quando ero ragazzo, per mia fortuna è diventato anche il mio lavoro: ho viaggiato per i vigneti di tutto il mondo e ho lavorato come sommelier da Boodle’s a Londra (un tempio del vino, 55.000 etichette)”. Oggi Martini è un sommelier di grande successo e dai sensi super sviluppati, oltre a gestire i suoi ristoranti, tra cui il Blend4, con la “Luca Martini Sommelier Consulting” e grazie alla sua expertise tecnica, presta servizio nella comunicazione del vino a grandi cantine, major brand, collezionisti e ristoratori. Infine ad allietare e intrattenere la serata e la cena sotto le stelle vi sarà il gruppo della Tarantagrazie ad un’altra partnership con Patrick de Nisi (noto produttore musicale e organizzatore di eventi) che suonerà musica popolare della tradizione salentina attraverso la sua riproposta e la contaminazione con altri linguaggi musicali. A condurre la serata sarà Daniele Lucca  il presentatore ufficiale di  “Terra Madre sin dalla prima edizione – (meeting mondiale delle comunità del cibo,” organizzato da Slow Food, in parallelo con il Salone Internazionale del Gusto). A breve scoprirete il menù della serata ma sono già aperte le prenotazioni presso i ristoranti iscritti all’associazione che aderiscono alla “cena sotto le stelle”.

Questo e tanto altro accompagneranno la serata di lunedì 1 agosto 2016.

CHEF RUBIO A CASTELBUONO RICEVERA’ IL PREMIO GUSTO DIVINO 2016

La decima edizione del “DiVino Festival” in collaborazione con il “Blues and wine soul Festival”  si avvicina, mancano meno di due mesi e la macchina organizzativa e già in fermento, tante le sorprese per festeggiare questa decima edizione e tanti gli appuntamenti.

Confermata per la serata di venerdì 29 luglio la band “I Musici”, che si presentano con uno spettacolo interamente dedicato a Francesco Guccini e ai suoi successi, e si potrà godere della straordinaria presenza dello Chef Rubio verrà insignito del Premio Gusto DiVino 2016.

Gabriele Rubini, vero nome di Chef Rubio, è un giovane chef nato a Frascati nel 1983, ex rugbista oggi cuoco vocato alla cucina democratica.

Nel 2010 si è diplomato chef internazionale di cucina italiana all’ALMA di Parma, con gli insegnamenti di Gualtiero Marchesi.

Collabora con DMAX dal 2013 quando viene lanciato il programma cult UNTI E BISUNTI, che ha consacrato in Italia il fenomeno dello “street food” e che quest’anno è giunto alla seconda edizione. È uno dei volti più amati del canale maschile del gruppo Discovery, grazie ai programmi a tema rugby IL CACCIATORE DI TIFOSI e RUGBY SOCIAL CLUB, magazine live dedicato al prestigioso torneo RBS 6 Nazioni.

La sua curiosità per i cibi e le culture di paesi lontani lo hanno portato a viaggiare in tutto il mondo, Europa, Argentina, Canada, Usa, Norvegia, Finlandia, Svezia, Regno Unito, Cina, Corea, Giappone, Nuova Zelanda, Australia, Isole Fiji e Sud Africa.

Nel tempo libero Rubio sono tante le passioni che coltiva, lettura, scrittura, fare foto, ascoltare musica, organizzare cene con gli amici, ma soprattutto ha una passione per i tatuaggi di cui è ricoperto nella maggior parte del corpo.

Nel 2014 ha pubblicato il suo primo libro “La Nuova Dieta Mediterranea” (Gribaudo) che firma con la nutrizionista Stefania Ruggeri e “Unti e Bisunti” (Sperling & Kupfer), diario di viaggio nell’Italia dei sapori ispirato alla trasmissione TV.

Chef Rubio può essere definito “unconventional chef” poiché si tiene fuori dalle regole convenzionali dello star system gastronomico, punta al mondo televisivo e dei social network. Altra grande differenza rispetto agli altri chef è che non ha un suo ristorante, ma ne frequenta tanti perché sempre in giro.

La cucina, e la sua notorietà, sono lo strumento per portare avanti il suo impegno nel sociale. Con i programmi televisivi mira a raccontare la cucina popolare, dare spazio alle persone che incontra e al territorio in cui si trova rendendoli i veri protagonisti.

Cucina democratica perché parla di cucina in modo spicciolo per essere vicino a tutti.

Questo il primo dei nomi che riceveranno il Premio Gusto DiVino 2016 in Piazza Castello a Castelbuono durante la Kermesse che si svolge ogni anno.

INFO SU WWW.DIVINOFESTIVAL.IT

Maserati: Castelbuono ancora una volta set per video promo

Dal 14 al 17 e dal 21 al 25 giugno dalle ore 10,00 alle ore 13,00 Castelbuono sarà la cornice dell’evento di lancio di un nuovo prodotto Maserati e relativa prova di guida da parte di giornalisti della stampa nazionale e internazionale.

Ogni giorno è previsto la rotazione di ospiti di diverse nazionalità. Ogni gruppo sarà composto da circa 15 giornalisti che parleranno della vettura.

GranTurismoSette le Maserati Quattroporte utilizzate per il test drive, più alcune auto di servizio per fotografi e assistenza tecnica, che facendo il loro ingresso in paese dalla statale statale SS286 e attraversando Via Dante Alighieri, Corso Umberto, Piazza Margherita, Via S. Anna, si posizioneranno in Piazza Castello ai piedi del Castello dei Ventimiglia con sosta e coffee break.

Sarà per la Comunità di Castelbuono un’occasione di grande visibilità in quanto i giornalisti provenienti da tutto il mondo oltre a parlare della vettura, parleranno del nostro borgo medievale raccontando sensazioni del luogo che li ha ospitati.

Si raccomanda alla cittadinanza di collaborare in occasione del transito delle vetture e di rispettare la chiusura al traffico nelle zone interessate dall’ evento.

 

Programma 9^ Infiorata città di Castelbuono

Ai nastri di partenza la 9^ edizione dell’Infiorata Città di Castelbuono che si svolgerà al 3 al 5 giugno 2016, organizzata dall’Associazione Culturale Promomadonie-Sicilia di cui è Presidente Jhonny Lagrua, con il patrocinio del Comune di Castelbuono e della Regione Siciliana Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo.

Dal venerdi pomeriggio e per tutta la notte fino alle prime luci del sabato i maestri infioratori e le scolaresche si cimenteranno nel riprodurre sulla “tela” della scenografica Via Sant’Anna un bellissimo tappeto floreale rappresentando il tema della Misericordia, ai piedi del maestoso Castello dei Ventimiglia, in un contesto storico-architettonico e naturalistico di suggestiva bellezza.

La nona edizione si presenta ancora una volta ricca di eventi, spettacoli, cortei storici, musica, mostre, convegni, stand e degustazioni seguendo un modello basato sull’accoglienza del turista e sulla promozione del territorio.

La Via Sant’Anna è pronta a trasformarsi in un variopinto mosaico fatto di colori e profumi, dove i tasselli saranno migliaia di petali e fiori giust’apposti dalle sapienti mani degli Infioratori di Castelbuonesi.

Da oggi, Castelbuono vive immersa in una “magica” atmosfera che stimola la creatività dei singoli e dei gruppi, ovunque si respira l’arte e principalmente l’arte di infiorare.

L’infiorata in questi nove anni si è affermata a tal punto da diventare una vera e propria tradizione, motivo di richiamo, elemento trainante di sviluppo turistico e motore inarrestabile di una crescita artistica, sociale e culturale.

In programma consigliamo da non perdere:

-la Mostra Costumi Romani I sec. D.C.

realizzati dal Laboratorio Artigianale Centurio di San Cataldo (CL)

allestita presso la Chiesa del Crocifisso

orari: sabato 4 giugno dalle 10,00 alle 22,00 / domenica 5 giugno dalle ore 10,00 all’ inizio del Corteo Storico

– domenica 5 giugno dalle ore 17,30 alle 20,00 l’ Infiorata ospiterà la Giornata Medievale

che vedrà sfilare i più suggestivi e importanti Cortei Storici di Sicilia.

Info e aggiornamenti sul programma: www.infioratadicastelbuono.it   www.promomadonie.it

Divino Festival Castelbuono habla español

Castelbuono habla español (e catalán): in occasione della decima edizione del DiVino Festival, grazie al nostro concittadino ambasciatore in Spagna Nicola Barreca, sarà la Banda Sinfonica Unió Musical de Lleida (BSUMLLEIDA), con i suoi oltre 70 elementi che arriveranno dalla Spagna (Catalogna), ad aprire la manifestazione con un concerto in Piazza Castello in collaborazione con la banda Giuseppe Verdi di Castelbuono.
La Banda sarà in Sicilia e farà sede a Castelbuono dal 27 luglio al 2 agosto: il 28 luglio aprirà il DiVino Festival, anche quest’anno gemellato con il Blues and wine soul festival, con un concerto sinfonico a Piazza Castello.
La bellezza di un concerto di musica sinfonica nella splendida cornice di Piazza Castello sarà un occasione unica per essere trasportati in uno spazio e in un tempo senza fine: quella sensazione che solo la musica, suonata con vera passione, può regalare. E non poteva esserci sensazione migliore per inaugurare la decima edizione del noto festival enogastronomico.

La Banda nasce nel 2014 per volontà di sette musicisti, sei dei quali professori del Conservatorio della cittadina catalana.
La BSUMLLEIDA ha già realizzato numerosissimi concerti e, come ensamble stabile dell’Auditorio Enric Granados, ha avuto una meravigliosa accoglienza dal pubblico, facendo registrare una presenza di spettatori pari al 75% di presenze all’interno dell’Auditorium e diversi tutto esaurito.
Per promuovere la musica, e gli stessi musicisti di Lleida, e per celebrare il centenario dalla morte di Enric Granados, pianista e compositore lleidatano di fama internazionale, la BSUMLLEIDA ha deciso di organizzare una tourné in Italia durante l’estate del 2016. In particolare, numerose tappe saranno in Sicilia, soprattutto per i legami musicali ed umani che si sono instaurati negli ultimi anni tra vari musicisti della BSUMLLEIDA e l’isola. Per quanto riguarda la presenza castelbuonese, sempre imponente anche nel panorama internazionale, uno dei soci fondatori della Banda ed attuale membro del Consiglio d’Amministrazione della stessa è il Maestro Nicola Barreca, originario del Paese madonita, ma residente in Catalogna da 20 anni, dove esercita la professione come docente e musicista.
Attualmente la Banda conta tra i 60 ed i 90 elementi, professori o studenti degli stessi, ed è strutturata in un’associazione culturale presieduta dal Cattedratico di Latino dell’Università di Lleida, prof. Matías López López. La peculiarità della Banda è rappresentata dal fatto che ogni tre anni sono gli stessi musicisti a scegliere il proprio Direttore, seguendo la loro profonda convinzione che non vi sia chi, meglio degli stessi musicisti, sia in grado di decidere chi li debba dirigere. Al momento, il Direttore é il Maestro Esteve Espinosa García.

Il repertorio interpretato dalla BSUMLLEIDA varia da concerti in formato bandistico sinfonico classico, fino a spettacoli di musica leggera, in collaborazione con artisti pop di notevole livello: l’8 maggio del 2016 nell’Auditorio Enric Granados, lo spettacolo con il gruppo catalano BLAUMUT, recente vincitore del premio «Enderrock» in Catalogna quale migliore artista del 2015 per votazione popolare, ha riscontrato un notevolissimo successo di pubblico (facendo registrare il tutto esaurito) e della critica.
La Banda prenderà anche parte ai festeggiamenti in onore della Patrona di Castelbuono, S.Anna il 27 luglio in occasione della processione.

I cortei storici più belli di Sicilia a Castelbuono per l’infiorata

Domenica 5 giugno 2016 alle ore 17,30 si rinnova l’appuntamento con la Giornata Medievale che vedrà la partecipazione dei più suggestivi e importanti Cortei Storici di Sicilia.
Un grande evento inserito all’interno della 9^ Edizione dell’Infiorata di Castelbuono che, tra i colori e i profumi dei fiori, ci riporta indietro nel tempo, agli antichi usi e costumi della cultura medievale della nostra terra.

Le più affascinanti delegazioni dei Cortei Storici di Sicilia sfileranno per le suggestive vie della cittadina medievale, nella splendida cornice dell’Infiorata incastonata nel centro storico partendo dal maestoso Castello dei Ventimiglia, ai piedi del Parco delle Madonie, con soste e spettacoli nelle principali piazze.

Anche quest’anno non mancheranno animazioni, artisti di strada, spettacoli, mercatini, musici, sbandieratori, giocolieri, stand, degustazioni e tanto altro.

Il programma completo e gli aggiornamenti sulla 9^ Edizione dell’Infiorata di Castelbuono sono consultabili su:
www.infioratadicastelbuono.it e www.promomadonie.it

12^ edizione del Gran Galà dello Sport a Castelbuono

Sarà Castelbuono ad ospitare la 12^ edizione del Gran Galà dello Sport, premio “La Tribuna Sportiva”. L’Evento, grazie all’impegno dell’Amministrazione Comunale, si svolgerà nell’incantevole scenario del Chiostro di San Francesco, giovedì 2 giugno (inizio alle ore 20:30).

Organizzato dall’emittente televisiva Antenna del Mediterraneo, il premio vuole celebrare atleti, società e personaggi che si sono distinti nella stagione sportiva appena andata in archivio. Mai come quest’anno il Gran Galà dello Sport ospiterà personaggi e società provenienti da tutta la Sicilia, a loro verrà consegnata l’esclusiva creazione delle “Ceramiche Fratantoni” di Santo Stefano di Camastra.

Numeroso e di grande prestigio il gruppo dei premiati presenti a Castelbuono, dal campione del Mondo con la Nazionale Italiana nel 1982, Franco Causio, al centrocampista del Carpi, Marco Crimi. Dagli allenatori Andrea Sottil (Siracusa),  Pino Rigoli (Akragas) e Gennaro Di Carlo (Orlandina Basket), ai direttori sportivi Dario Baccin (Palermo), Daniele Faggiano (Trapani), Christian Argurio (Messina) e Antonello Laneri (Siracusa). Tra i premiati anche il “preside volante” Ninni Vaccarella, il giocatore dell’Orlandina basket Gianluca Basile, l’attaccante del Padova e del Trapani Claudio Sparacello. Verranno inoltre premiate tutte le società siciliane (campionati di calcio, dalla Serie D alla Promozione), che in questa stagione hanno conquistato il salto di categoria: Siracusa, Gela, Igea Virtus, Sant’Agata, Torregrotta, Riviera Marmi, Real Avola, Nissa, Belpasso, Biancavilla. Per il volley riconoscimento anche alla Stefanese che si è aggiudicata la Coppa Italia di categoria.

Alla serata presenzierà il Vice Presidente della LND Sandro Morgana, ed i presidenti regionali: Santino Lo Presti (F. I. G. C.) e Antonino Rescifina (F. I. P.). Ospite d’onore il Giornalista, vice direttore di RaiSport, Marco Civoli.

Riparte il Campus estivo dell’Ypsivolley

Si avvicina l’estate e con lei il divertimento unico dell’YpsiVolley;

Il campus estivo 2016, giunto alla quinta edizione, è rivolto a giovani di età compresa i 5 e i 13 anni che vogliono vivere un’esperienza aggregativa, ludica ed educativa in un ambiente sereno e accogliente guidati da personale qualificato e istruttori federali.

Tante le novità di questa stagione, soprattutto grazie al nuovo campo di sabbia che permetterà di svolgere tutti gli sport in versione “beach” nella massima sicurezza e nel pieno del divertimento.

Lo sport come palestra di vita, crescita personale nel confronto costruttivo con gli altri.

Tra le attività svolte il Volley, il calcetto, il tennis, il ping pong, l’atletica e il calcio tennis.

A disposizione di tutti i partecipanti un servizio navetta da e per il paese.

Le attività inizieranno a Giugno alla fine della scuola.

Per informazioni e iscrizioni

3294481777 – 3284498602